Ricerca

Categoria

Realtor24

P.le Arduino
20149 MILANO (MI)
C.F.: BSCNDR59C08C207A
P.IVA: 01700400185
Realtor24 by Akros Immobiliare di Boschini Andrea . Propongo immobili dal 1981 P.IVA 01700400185 REA PV 212684
+39 02 8718 6717

Fiscalità immobiliare in Italia per acquirente straniero

Fiscalità immobiliare in Italia per acquirente straniero

Queste sono le domande che normalmente si fa un cliente straniero prima di comprare un immobile in Italia.
Perche' l'Italia e' si bellissima ,ma e' anche terribilmente complicata.

Primo passaggio imprescindibile, la richiesta del Codice Fiscale  rilasciato dall'Agenzia delle Entrate compilando un modulo che si chiama AA4/B.
Apertura di un Conto Corrente 

Quali condizioni per uno straniero che vuole acquistare casa in Italia?
Gli stranieri devono soddisfare le seguenti condizioni:
Stranieri soggiornanti in Italia. In questo caso è richiesto il permesso di soggiorno o la carta di soggiorno. ...
Stranieri non regolarmente soggiornanti in Italia. ...
Soggetto cittadino comunitario o appartenente a Paesi dello SEE.

La procedura di acquisto da seguire per comprare casa in Italia

  • La proposta di acquisto dell’immobile
  • E' una offerta irrevocabile che contiene i punti principali termini della transazione tra venditore ed acquirente.
  • in particolare ai seguenti elementi:
  • Nome e cognome e dati anagrafici delle parti;
  • Copia documenti di riconoscimento;
  • Descrizione dell’immobile;
  • Estremi catastali;
  • Anno di costruzione;
  • Conformità urbanistiche;
  • Abitabilità;
  • Il prezzo concordato;
  • Le modalità di pagamento, una caparra confirmatoria ( 5/10.000 € , anche se non esiste una norma )
  • Date per gli steep successivi: contratto preliminare di vendita ;Atto Notarile di acquisto

La proposta di acquisto come del resto il preliminare sono soggetti a registrazione presso gli uffici preposti.


Stipulazione del contratto preliminare di vendita
Si tratta di un accordo preliminare all’acquisto con il quale l'acquirente si impegna formalmente. Infatti, nel contratto è previsto solitamente il versamento di una caparra confirmatoria. Si tratta di un importo che nella maggior parte dei casi varia tra il 20% e il 30% del valore dell’immobile.
Il contratto preliminare ( compromesso ) deve essere obbligatoriamente una forma scritta. Esso deve contenere tutte le condizioni elencate dalle parti nella proposta di acquisto. Esso, sostanzialmente, ha l’obiettivo di obbligare le parti a trasferire la titolarità dell’immobile in un determinato periodo di tempo.

Stipulazione dell'Atto Notarile di acquisto
Il contratto definitivo di vendita è il rogito notarile. Atto stilato alla presenza di un notaio, che dopo aver dato lettura dello stesso e invitato le parti a sottoscrivere l’atto, effettuerà le trascrizioni di rito.
Il notaio, nella qualità di pubblico ufficiale è tenuto a traferire le informazioni inerenti la compravendita agli organi statali competenti ed all’Ufficio Catasto ai fini della registrazione.
Se non si conosce la lingua, si puo' richiedere o la presenza di un traduttore del tribunale o una copia dell'atto nella lingua d'origine ( di norma lo si paga ) 

Quali sono le imposte legate all’acquisto di un immobile abitativo in Italia?
Se, il venditore è un privato:

  • Imposta di registro 9% del valore catastale dell'immobile con un importo minimo di 1000 euro
  • Imposta catastale 50€
  • Imposte ipotecaria 50€

Venditore impresa di costruzioni o immobiliare:

  • Acquisto di Immobili abitativi: sono assoggettate ad Iva con applicazione dell’aliquota del 10% degli importi fatturati
  • imposta di registro nella misura fissa di 200 euro 
  • ipotecaria nella misura fissa di 200 euro 
  • catastale nella misura fissa di 200 euro 
  • Se l’abitazione rientra nella categoria “abitazioni di lusso” ( A/1 abitazioni signorili, A7 abitazioni in villa; abitazioni in castelli o abitazioni storiche di pregio)  l’Iva è fissata al 22%.

Acquistare casa da un costruttore ha altre specificità a vantaggio dell’acquirente: il costruttore deve sottoscrivere all’atto del preliminare, che è molto rigoroso e particolarmente disciplinato, una garanzia fideiussoria che copra le somme anticipate o da anticipare fino all’atto di rogito; Inoltre il costruttore deve stipulare un’assicurazione che indennizzi l’acquirente in caso di danni causati da gravi errori di costruzione per i 10 anni successivi all’acquisto.

Le imposte indirette legate all’acquisto di casa in Italia
Attualmente le imposte indirette che gravano sul proprietario di un immobile in Italia sono le seguenti:

  • IMU e/o TASI: è l’imposta municipale unica dovuta da chi possiede un immobile, ad eccezione delle abitazioni principali non di lusso, per le quali non è dovuta.
  • TARI: è la tassa sui rifiuti, a carico di coloro che di fatto utilizzano l’immobile a titolo sia oneroso che gratuito.

Le imposte indirette legate all’applicazione di imposte patrimoniali per l’acquisto di casa in Italia

Quali i consigli per ridurre la tassazione se vuoi comprare casa in Italia?
Esistono e sono legati alla residenza sul suolo italiano. Per questo serve una consulenza ad hoc e un valido agente immobiliare è indispensabile per non commettere errori.

Indietro

Data: martedì 23 agosto 2022
Autore: Andrea Boschini